Salta al contenuto
Rss




Il castello è situato su un'altura dominante il borgo ed è circondato da una zona verde.
L'edificio, risalente al X sec., apparteneva in origine ai signori De Cassano. La struttura primitiva era probabilmente costruita da una semplice torre, cintata e fortificata.
A partire dal 1313 le vicende del castello si legano alle sorti della famiglia Spinola, ai quali rimane fino al 1787, anno in cui si estingue la casata.
Il maniero raggiunge il massimo dello splendore nel XV sec. Sotto l'egemonia viscontea e sforzesca, quando assume gli elementi caratteristici dell'architettura delle fortezze viscontee: alte torri, possenti mura, massicce porte e il ponte levatoio. Ne rimane una raffigurazione inserita nella carta del Borremano, risalente al 1594, dove il castello appare dotato di torri angolari merlate e poderose mura. Ai piedi del colle è situato il ridotto, area fortificata, utilizzata per proteggere la popolazione in caso di guerra e fortificata da case addossate.
Anno decisivo per la storia del castello è il 1499, quando le truppe francesi assediano e saccheggiano il borgo e il fortilizio. Quel tragico evento segna il destino del castello che perde il suo ruolo difensivo e cade in declino.
L'ultima descrizione nota risale al 1753: all'interno di due corti sono suddivise strutture di servizio, appartamenti e l'area amministrativa con prigioni e pretorio.
A seguito dell'estinzione della casata (1787) e del progressivo abbandono, il castello viene smantellato nel 1805. Attualmente dell'antico maniero rimangono alcuni tratti di mura perimetrali e di contenimento.

Curiosità:
Negli anni '70 è stata compiuta un'esplorazione dell'antico pozzo, collocato al centro del giardino del fortilizio. Gli speleologi hanno potuto constatare che la struttura serviva all'approvvigionamento idrico e raggiungeva, con un percorso di circa 60 metri il piano dello Scrivia. Nulla è invece emerso a convalidare le antiche leggende relative alla funzione di trabocchetto dotato di lame e spade e usato per giustiziare i fuorilegge.
La tradizione vuole che le sei inferriate delle finestre a pianterreno e il portale di ferro del Palazzo Millelire provengano dal Castello.




Inizio Pagina Comune di CASSANO SPINOLA (AL) - Sito Ufficiale
Piazza XXVI Aprile, 9 - 15063 CASSANO SPINOLA (AL) - Italy
Tel. (+39)0143 47117 - Fax (+39)0143 477285
Codice Fiscale: 00388100067 - Partita IVA: 00388100067
EMail: protocollo.cassano.spinola@cert.ruparpiemonte.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo.cassano.spinola@cert.ruparpiemonte.it
Web: http://www.comune.cassanospinola.al.it


|